Lo sviluppo del team – team building – va beh, tutto suona bene, ma allora perché siamo in così tanti a non riuscirci come vorremmo?  Ecco i punti dolenti.

Rispondi in modo ONESTO a queste domande:

  • Sono ben definiti e chiari il compito e l’obiettivo del team?
  • Sei sicuro che tutti abbiano capito l’obiettivo?
  • Sono chiari e ben definiti i compiti di ogni persona del team e sono assegnati in modo evidente?
  • Sono collegati i compiti del team e gli obiettivi del gruppo (in modo diretto o indiretto)?
  • Ogni persona del team esegue i compiti di sua responsabilità e si comporta secondo il ruolo assegnato?
  • È chiaro chi sta alla guida di ogni team o sottogruppo? È chiaro chi NON gestisce il team? La persona che gestisce e organizza il team è anche ufficialmente il leader del team?
  • È assicurato che ogni persona del team possa fidarsi che l’altra faccia il proprio lavoro entro il termine prestabilito nella giusta qualità?

Se hai risposto anche solo ad una domanda con NO, allora hai già trovato il punto dolente del tuo team. Ecco la spiegazione perché il vostro team non funziona.

E soprattutto:
Se non è chiaro chi fa che cosa e chi NON fa certe cose, allora la mancanza di chiarezza sui ruoli e sulle responsabilità è SEMPRE il problema in un team.

Le difficoltà più grandi e i conflitti nei team si creano maggiormente perché stiamo trascurando il rapporto interpersonale e le relazioni tra le persone. Se le relazioni sono all’attenzione di ognuno, lavorare in team diventa un gioco facile. Noi uomini siamo esseri in relazione e viviamo di ciò. Relazioni di alta qualità definiscono la qualità della collaborazione, il potenziale di conflitto e derivando da questo il risultato del team.

Sembra tutto così facile. La nostra esperienza ci insegna che spesso perdiamo la rotta proprio perché il team non funziona. Per questo motivo abbiamo sviluppato un modello di leadership. Il nostro modello è SEMPLICE da CAPIRE ed APPLICARE con la concentrazione proprio sui pochi punti decisivi.